Evra - IP n. 70 del 28/01/2021

Pubblicato da Gazzette Nessun commento

 

Autorizzazione all'importazione parallela

Autorizzazione all'importazione parallela del medicinale per uso umano «Evra» (21A00628)
Estratto determina IP n. 70 del 28 gennaio 2021

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO
COMUNICATO 

(GU n.34 del 10-2-2021)
 
 Descrizione del medicinale da importare e attribuzione del numero
di identificazione: al medicinale EVRA CEROTTO TRANSDERMICO 203
microgrammi di norelgestromina/24 ore + 33,9 microgrammi di
etinilestrodiolo/24 ore, 3 cerotti autorizzato dall'European
medicines agency - EMA e identificato con n. EU/1/02/223/001, sono
assegnati i seguenti dati identificativi nazionali.
Importatore: Farmed S.r.l. con sede legale in via Cavallerizza a
Chiaia, 8 80121 Napoli.
Confezione: EVRA 6,0 mg/cerotto norelgestromina 600 mcg/cerotto
etinilestradiolo 3 cerotti trasdermici in bustina uso trasdermico.
Codice A.I.C.: 049088014 (in base 10) 1GU1JG (in base 32).
Forma farmaceutica: cerotto transdermico.
Composizione: ogni cerotto transdermico da 20 cm² contiene.
Principio attivo: 6 mg di norelgestromina (NGMN) e 600
microgrammi di etinilestradiolo (EE).

Classificazione ai fini della rimborsabilita'

Confezione: EVRA 6,0 mg/cerotto norelgestromina 600 mcg/cerotto
etinilestradiolo 3 cerotti trasdermici in bustina uso trasdermico.
Codice A.I.C.: 049088014.
Classe di rimborsabilita': C(nn).
La confezione sopradescritta e' collocata in «apposita sezione»
della classe di cui all'art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24
dicembre 1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci
non ancora valutati ai fini della rimborsabilita', denominata classe
C (nn), nelle more della presentazione da parte del titolare dell'AIP
di una eventuale domanda di diversa classificazione.

Classificazione ai fini della fornitura

Confezione: EVRA 6,0 mg/cerotto norelgestromina 600 mcg/cerotto
etinilestradiolo 3 cerotti trasdermici in bustina uso trasdermico.
Codice A.I.C.: 049088014.
RR - medicinale soggetto a prescrizione medica.

Stampati

Le confezioni del medicinale importato devono essere poste in
commercio con gli stampati conformi ai testi approvati dall'EMA con
l'indicazione nella parte di pertinenza nazionale dei dati di
identificazione di cui alla presente determina.
In ottemperanza all'art. 80, commi 1 e 3 del decreto legislativo
24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni il
foglio illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua
italiana e, limitatamente ai medicinali in commercio nella Provincia
di Bolzano, anche in lingua tedesca. Il titolare dell'A.I.C. che
intende avvalersi dell'uso complementare di lingue estere, deve darne
preventiva comunicazione all'AIFA e tenere a disposizione la
traduzione giurata dei testi in lingua tedesca e/o in altra lingua
estera. In caso di inosservanza delle disposizioni sull'etichettatura
e sul foglio illustrativo si applicano le sanzioni di cui all'art. 82
del suddetto decreto legislativo.

Farmacovigilanza e gestione delle segnalazioni
di sospette reazioni avverse

Il titolare dell'AIP e' tenuto a comunicare al titolare
dell'A.I.C. del medicinale importato, l'avvenuto rilascio dell'AIP e
le eventuali segnalazioni di sospetta reazione avversa di cui e'
venuto a conoscenza, cosi' da consentire allo stesso di assolvere gli
obblighi di farmacovigilanza.
Decorrenza di efficacia della determina: dal giorno successivo
alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

 

 

Ricerca rapida : Cerca con le categorie Importazione o con i tag Evra, norelgestromina, etinilestradiolo, importazione, uso umano

 

Ultimi articoli

  • Nurofen - determina IP n. 201 del 1/03/2021
  • Nizoral - determina IP n. 192 del 1/03/2021
  • Tobradex - determina IP n. 200 del 1/03/2021
  • Fexallegra - determina IP n. 196del 01/03/2021
  • Levetiracetam Aristo - determina n. 319/2021 del 17/03/2021